Merenda a scuola, i consigli della Dott.ssa

Dott.ssa Beatrice Margani

Col rientro a scuola, in base alle diverse indicazioni, si devono portare o meno le merende per i bambini…vediamo come prepararle in maniera corretta.

Premesse

  1. La merenda del mattino è importantissima per inostri bimbi in modo da avere le energie necessarie ad affrontare il resto dell’impegno scolastico; ma proprio per questo non deve essere né troppo abbondante né troppo difficile da digerire. Quindi scegliamo qualcosa di veloce e leggero.
  2. Per i bambini, come per tutti, gli alimenti più sani sono quelli più semplici e quelli freschi rispetto alle cose elaborate ed ai prodotti industriali industriali. Quindi non bisogna esagerare con i prodotti da forno o confezionati, ma neanche evitarli completamente, anche perché a volte è difficile soprattutto per i confronti coi compagni. Ricordate che si gioca sempre tutto su quantità, qualità e frequenza e quindi dipende da quello che i vostri figli mangiano nel resto della giornata e della settimana e anche dallo stile di vita che hanno: riposo, sonno, attività fisica, gioco all’aperto…
  3. Le cose a cui bisogna stare più attenti sono gli zuccheri, spesso nascosti anche in alimenti che per tradizione sono considerati sani (ad esempio uno yogurt alla frutta ha in media 12 gr di zucchero contro i 3-4 di uno yogurt bianco).
  4. Leggere sempre le etichette di quello che acquistate, in linea di massima più la lista degli ingredienti è corta meglio è (ad esempio uno yogurt dovrebbe essere fatto con yogurt e fermenti lattici). In più se ci sono ingredienti di qualità sarà interessa di chi li produce metterlo in evidenza: olio extravergine di oliva, oli vegetali di qualità e burro sono i grassi migliori. Allo stesso tempo non fatevi ingannare da scritte accattivanti, ma leggete sempre bene, ad esempio se è indicato “solo ingredienti di origine vegetale” ricordate che anche olio di palma, margarine e zucchero sono vegetali…quindi leggete sempre!
  5. La cosa migliore che possiamo dare da bere è l’acqua!!
  6. Ricordate che gli alimenti più sono trattati più perdono le loro caratteristiche. La frutta in quanto tale è una cosa, già la frutta senza buccia è diversa, anche i centrifugati e gli estratti sono altra cosa ancora, così i succhi di frutta con sola frutta frullata e ancora diversa cosa quelli con altri ingredienti…quindi provare a scegliere sempre per il meglio o il compromesso migliore.

Date queste spiegazioni si può variare il più possibile nel corso della settimana in modo da dare qualcosa di sano ma anche per seguire i gusti dei nostri figli e accontentarli in base a quello che portano i loro compagni.

Provate a dare in ogni merenda:

  • un po’ di frutta (fonte di fibre, vitamine, sali minerali e zuccheri), un po’ di carboidrati complessi ( prodotti da forno senza esagerare) e grassi buoni (frutta secca o semini vari)

Ecco delle idee per merende da poter portare a scuola per una settimana tipo:

Lunedì – mezza mela già tagliata a spicchi (se ai bimbi piace lasciate la buccia a patto di lavarla bene e se bio è meglio) + un pacchettino di crackers (senza sale è meglio) + qualche mandorla o nocciola o noce o pistacchio (sempre non salati). L’alternativa  a crackers e frutta secca possono essere anche un paio di fettine di pane farcito alle noci o coi semi.

Martedì – una manciata di chicchi di uva + 3-4 biscotti (più semplici sono meglio è) + un brick di latte (se non lo bevono nel resto della giornata)

Mercoledì – una pizzetta di medie dimensioni + un succo di sola frutta o frutta fresca

Giovedì – mezza banana + un pezzo di focaccia fresca non farcita + semi di zucca una manciatina

Venerdì – 2 prugne o 1-2 mandarini + pop-corn meno salati possibile + qualche mandorla, noce o nocciola

Variate la frutta in base alle stagioni. Fate scorta di prodotti freschi che si possono surgelare e dare di giorno in giorno (io compro pane e focaccia poi li porziono e li congelo). Se vi è più pratico potete dare solo frutta o solo qualcosa di secco e poi bilanciare nel resto della giornata, vanno benissimo anche torte o plum cake o muffin fatti in casa o presi da un forno…le opzioni sono tantissime. Ribadisco quando potete scegliete sempre il fatto in casa o il fresco, quando non si può va bene anche il prodotto confezionato ma con attenzione agli ingredienti.

Questi sono solo alcuni esempi, scriveteci cosa date voi a i vostri bimbi, in modo da poter dare altre idee a tutte le mamme che ci seguono!