Combattere la dermatite atopica con AtopiControl di Eucerin

Ho avuto modo di provare alcuni dei prodotti Eucerin AtopiControl per curare la dermatite atopica che mio figlio ha manifestato dai due anni di età, ecco la mia esperienza.
Sponsorizzato

Manuela Morara

Come ho già avuto modo di dire, mio figlio ha manifestato tardi il problema della dermatite atopica. Ha sempre avuto una pelle estremamente reattiva e nel primo anno di vita, bastava piangesse per un po’ che gli comparivano sul viso delle chiazze rosse davvero inquietanti 😛 Verso i due anni abbiamo iniziato a notare delle macchioline sotto le ascelle, nelle cosce  e sotto all’ombelico. Inizialmente non ci ho dato molto peso pensando fosse una reazione al sudore, poi ho visto che si grattava e che le macchioline si espandevano.

Da lì mi si è aperto un mondo: ho scoperto cos’è la dermatite atopica e ho imparato che può essere una vera piaga. Nelle forme più acute che prendono i neonati, può far sì che si grattino fino a sanguinare  e che si lamentino tutta la notte.

Ho scoperto che se si hanno genitori allergici è più facile che si manifesti la malattia, che non è nient’altro che un’inefficienza della barriera cutanea che fa sì che la cute sia secca e sensibile a tutte le aggressioni in modo anomalo, facilitando l’ingresso di sostanze irritanti e potenzialmente allergizzanti. Il fatto che su Matteo il problema si sia manifestato relativamente tardi ha voluto dire una forma – per fortuna – piuttosto leggera anche se naturalmente da trattare.

 

Ho chiesto consiglio a varie mamme ed Eucerin è stato uno dei brand che mi è stato nominato con grande frequenza e soddisfazione; così sono stata più che felice di provare il loro kit AtopiControl, anche perché avevo già acquistato l’Olio Detergente trovandomi benissimo.

Infatti è davvero fondamentale non lavare il corpo dei bambini affetti da dermatite atopica con i normali bagnoschiuma, perché non fanno altro che depauperare e seccare la pelle. L’Olio Detergente pulisce idratando in profondità, e io solitamente ne metto un po’ direttamente dentro l’acqua del bagnetto. Questo prodotto fa parte della linea di trattamento per fase remissione AtopiControl 365 Giorni all’Anno, che equivale a dire che va usato sia quando il problema è sotto controllo, sia nelle fasi di remissione quando la pelle non manifesta alcun segno (ad esempio, nel nostro caso, al mare è sparito tutto).

Stesso discorso vale per l’AtopiControl Emulsione Corpo, una crema senza profumo né parabeni che si assorbe in breve tempo, idratando la pelle e riducendo gli arrossamenti. Ho trovato furba la confezione con l’erogatore ‘push push’ perché si sa che durante le operazioni bagno le cose spesso si fanno con una mano sola 😛 Anche questo prodotto è entrato a far parte della nostra routine perché spalmo mio figlio come un pesce da impanare dopo ogni bagno o doccia. Infatti ho imparato che idratare la pelle entro tre minuti dal  termine del lavaggio fa la differenza.

Infine, ho testato l’AtopiControl Crema Fasi Acute, che fa parte della linea di trattamento intensivo per le fasi acute. In queste fasi (che noi abbiamo attraversato prima dell’estate) il prurito è molto evidente e così come l’eczema atopico; in questo caso è necessario farsi prescrivere dal medico dei corticosteroidi, ovvero prodotti contenenti cortisone, che hanno un’efficacia pressoché immediata ma che va limitata nel tempo. E questa crema si propone proprio di abbreviare il più possibile l’utilizzo di cortisone, affiancandosi ad esso e dopo aver smesso di usarlo, così da fare rientrare la fase acuta il prima possibile.

Tutti i prodotti AtopiControl di Eucerin si possono tranquillamente usare dai tre mesi fino all’età adulta, perché purtroppo la dermatite atopica può proseguire negli anni.

Tra l’altro registrandosi qui, si ha la possibilità di essere selezionate tra le 500 persone che potranno provare la routine di trattamento della dermatite atopica composta dai 3 prodotti della linea Eucerin AtopiControl.  Le persone selezionate riceveranno all’indirizzo specificato i prodotti e le istruzioni su come effettuare il test dei prodotti e dare la loro opinione. (Il termine per l’iscrizione è il 31.12.2017 ).

L’obbligo di dover dare spesso creme ha quantomeno un piccolo lato positivo: è diventata una sorta di spa, un momento di coccola e una carezza in più dopo il lavaggio e spesso prima della nanna, che al pupo non dispiace affatto 😉