SWEETIES | Paola e la sua passione per i viaggi

Sweeties | Paola

Ciao ragazze! Oggi sono veramente contenta di poter dare il benvenuto a Paola di The Pink Dumpling tra le Sweeties di Sweet as a Candy Mag. Paola si occuperà di viaggi ed in particolar modo di viaggi in Oriente.
Non voglio svelarvi troppo e preferisco lasciare la parola a lei!

Vuoi diventare una Sweeties di SAAC? Scrivici all’indirizzo redazione@sweetasacandy.com inserendo nell’oggetto Sweeties , presentati e facci scoprire il tuo blog. Selezioneremo le blogger più creative e dallo stile in linea con Sweet as a Candy. Ti aspettiamo!

Ciao a tutte sono Paola (@thepinkdumpling), mamma di Olivia, e da oggi contribuiro’ con immenso piacere al Sweet as a Candy mag con una rubrica sui viaggi.

Un po’ di me: lavoro nella moda da 14 anni, per molti anni in azienda, da un paio di anni come consulente freelance. Il lavoro mi ha portato in giro per il mondo dagli Stati Uniti al Nord Europa, dalla Russia al Sud Europa e, 9 anni fa, a Shanghai dove vivo tutt’ora con Olivia di quasi 4 anni (nata qui in Cina) ed Edgardo, mio marito, che mi ha seguito fin da subito. Viaggiare e’ la nostra passione, appena possiamo, compatibilmente con gli impegni lavorativi, saliamo su un aereo. Negli ultimi anni abbiamo approfittato del fatto di essere basati in Cina per visitare questa parte del mondo, diciamo meno comoda dall’Europa. In 9 anni siamo stati svariate volte a Hong Kong, in Giappone, Korea, Filippine, Indonesia (adoro Bali), Australia, Nuova Zelanda, Cambogia e ovviamente Cina.

Ed e’ dalla Cina che ho voluto partire per questa nuova rubrica sui viaggi. Buona lettura a tutte!

p.s. The Pink Dumpling (il raviolino rosa) e’ una destinazione per viaggi, moda, lifestyle bimbi dove mi piace condividere le cose che amo (il mio motto “Things I love, Things I share”). L’ispirazione e’ nata da Olivia, mia figlia il cui visino tondo mi ha sempre ricordato i dumplings cinesi (lei e’ nata in Cina e quindi volevo un nome carino che fosse legato in qualche modo a questo paese…. e no, non ho copiato il nome da Ferragni e Fedez, in quanto la mia raviolina e’ nata molto prima della loro relazione 😉

Yangshuo, paesaggi mozzafiato e persone che ti toccano il cuore

Dopo 9 anni in Cina, lo scorso giugno, siamo finalmente riusciti a visitare Yangshuo, una delle mete più turistiche e affascinanti del paese. Yangshuo si trova nella provincia dello Guanxi ed e’ rinomata per gli scenari mozzafiato essendo circondata da montagne carsiche e attraversata dal fiume Li. Con due ore di volo da Shanghai e’ stata la meta perfetta per goderci in relax un lungo week end estivo. Il nostro retreat, lo Yangshuo Mountain Retreat, e’ uno dei pochi a trovarsi direttamente sul fiume e la vista dalla nostra camera era semplicemente spettacolare… e’ stato un po’ come godersi uno spettacolo naturale seduti in prima fila.

Il ricordo più bello, al di là dello scenario naturale, e’ stata la gente del luogo, semplice, sorridente, cordiale. Ricordo ancora la vecchina e il suo sorriso con un unico dente rimasto, aggiustare con cura la coroncina di fiori fatta appositamente per Olivia. Le sue mani, rugose e segnate dai lavori e sofferenze di una vita avevano il tocco più delicato che io abbia mai visto. Ricordo anche l’autista del tuktuk che ci ha portato dal retreat al centro del paese, la sua gentilezza e il suo sorriso quando abbiamo chiesto di fare una foto con nostra figlia.

A Yangshuo ci sono innumerevoli attivita’ e ammetto che le abbiamo fatte quasi tutte, nonostante il tempo a disposizione fosse limitato.

  • Rafting sulle chiatte di bambù: ammirare lo scenario naturale direttamente dal fiume e’ ancora più spettacolare. Le chiatte sono dotate di giubbotti salvagenti e sono assolutamente sicure anche per bambini sopra i 3 anni.
  • Spettacolo di luci sul fiume Li: ogni sera nello spettacolare anfiteatro naturale del fiume Li, circondato dalle montagne, va in scena lo spettacolo di luci creato da Zhang Yi Mou, direttore e coreografo della cerimonia di aperture delle Olimpiadi di Pechino.
  • Percorsi in bici: ci sono diversi percorsi adatti a tutte le eta’. Data l’umidità e le temperature estive ormai superiori ai 30 gradi optato per girare col tuktuk o taxi. 
  • Vecchi Villaggi: Langzi, Jiuxian, Liugong sono villaggi che mantengono ancora le tradizioni della vecchia Cina e dove è facile osservare come vive la gente fuori dalle grandi e moderne città.

Se avete in mente un viaggio in Cina, questa e’ sicuramente una meta che vi consiglio di prendere in considerazione: molti parlano inglese, facile per gli spostamenti e piena di attività adatte anche a chi viaggia con bambini piccoli.

Al prossimo viaggio!
Paola

Ci sono 10 commenti

  1. Maria
    29 settembre 2017 alle 10:08

    Ben arrivata, ti seguirò volentieri condividendo la passione x i viaggi (lavoro in un’agenzia di viaggi tradizionale e sono una girandolona)! In bocca al lupo, ciao da Roma!

    Rispondi
    1. Paola
      2 ottobre 2017 alle 10:57

      Grazie mille Maria! Mi fa piacere sapere che condividiamo la stessa passione 🙂 al prossimo viaggio!

      Rispondi
  2. claudiag
    29 settembre 2017 alle 10:11

    Complimenti alla nuova arrivata ! Seguirò molto volentieri i post di viaggio. Claudiag

    Rispondi
    1. Paola
      2 ottobre 2017 alle 10:58

      Grazie Claudia! Al prossimo viaggio! Paola

      Rispondi
  3. letizia
    29 settembre 2017 alle 10:39

    Benvenuta nel team Paola! Ti Seguirò molto volentieri A presto! 😉

    Rispondi
    1. Paola
      2 ottobre 2017 alle 10:58

      Grazie Letizia! A presto!

      Rispondi
  4. Stella
    3 ottobre 2017 alle 10:42

    Benvenuta Paola! 🙂 l’Oriente è davvero magico!

    Rispondi
  5. Paola
    4 ottobre 2017 alle 4:26

    Grazie Mille Stella! Concordo con te ✨un saluto e a presto!

    Rispondi
  6. Federica
    4 ottobre 2017 alle 14:11

    Ho conosciuto mio marito (italiano pure lui) in Cambogia, l’Oriente ha un posto speciale nel mio cuore 🙂

    Rispondi
    1. Paola
      6 ottobre 2017 alle 21:12

      Anche per noi l’Oriente e’ magico! Un caro saluto e a presto! ✨

      Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I dati obbligatori sono contrassegnati con *
Il tuo commento *