Le balance bike: cosa sono e i loro vantaggi

Sempre più spesso sentiamo parlare di Balance Bike, ma cosa sono e quali sono i loro vantaggi? Scopriamolo insieme!

Alessandra Aghilar

Imparare ad andare in bicicletta é un vero e proprio rito di passaggio nell’infanzia di tutti i bambini. La paura di cadere e il senso di sfida che comportano imparare a pedalare e stare in equilibrio é qualcosa di eccitante ed emozionante allo stesso tempo.

In passato imparare ad andare in bici includeva quasi sempre i seguenti step: triciclo, bici con le rotelle e poi, via, di bicicletta… Ma recentemente si sono molto diffuse quelle che in inglese vengono chiamate “balance bikes” e i cavalcabili.

I cavalcabili sono tutti quei giocattoli su cui il bambino, anche molto piccolo, può salire e appunto “cavalcare”: cavalli a dondolo, macchinine a spinta, tricicli…

Le balance bike sono praticamente bici senza pedali e il bambino usa i piedi per guidarle e spingerle. La ragione per cui si sono molto diffuse è che il passaggio alla bicicletta, anche senza rotelle, é più rapido e naturale. Le rotelle, spesso, danno un senso di equilibrio falsato, mentre le balance bike aiutano a sviluppare equilibrio e coordinazione. La parte superiore del corpo viene rafforzata perché il bambino deve tenere il manubrio e guidarlo, mentre la parte inferiore si muove più liberamente.

Benefici delle balance bike
Sviluppano le capacità motorie dei bambini
Incoraggiano lo sviluppo sociale ed emotivo – imparano a condividere, giocare a turno, scambiarsi i giochi. Il bambino gioca in totale indipendenza ed esplora liberamente, imparando a muoversi nello “spazio”, a superare ostacoli.

Naturalmente questo tipo di giochi incoraggiano l’attività fisica, anche (o soprattutto) all’aperto.

Incoraggia il gioco indipendente e la sicurezza in sé, sviluppando la capacità del bimbo di giocare da solo. Questo é un elemento fondamentale quando cresceranno e dovranno affrontare nuove sfide.

Sviluppano equilibrio e coordinazione.

La nostra scelta

La nostra preferita tra le balance bike è la Brum Brum! Una bici dal design originale e funzionale allo stesso tempo: le sue sospensioni consentono al piccolo centauro che la guida di tenere sempre una corretta postura della schiena e non risentire degli scossoni nemmeno su terreni “accidentati”.

Adatta a bimbi dai due ai sei anni, appena i bimbi sono in grado di stare a cavalcioni e toccare a terra con facilità.

Ci sono 3 commenti

  1. letizia
    17 marzo 2017 alle 11:02

    Questo articolo è interessante Alessandra! 🙂 sarebbe fantastico avere una bici così anche per noi grandi bellissima davvero 🙂 un abbraccio

    Rispondi
    1. Alessandra Aghilar
      17 marzo 2017 alle 11:59

      Grazie mille Letizia!! 🙂

      Rispondi
  2. Conni
    9 luglio 2017 alle 18:49

    Mio fratello imparò ad andare in bicicletta proprio così!
    All’epoca non penso esistessero le balance bike, mio padre ,da bravo ingegnere, ottenne lo stesso risultato semplicemente smontando i pedali della bicicletta per poi rimontarli una volta che mio fratello acquisì confidenza con il mezzo.
    Confermo quanto detto nell’articolo, mio fratello imparò ad andare in bici molto più rapidamente rispetto a me e mia sorella che passammo attraverso l’uso delle rotelle.
    Niente triciclo, niente balance bike, niente rotelle… solo una bicicletta e una brugola! Forse il risultato non sarà bello come la stupenda Brum Brum, ma vogliamo mettere il divertimento di smontare la propria bici con il papà?!

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I dati obbligatori sono contrassegnati con *
Il tuo commento *