FOOD: Torta salata con porri e patate

Federica Piccinini

La torta salata con porri e patate è uno di quei classici che almeno una volta dovete provare a fare. E’ semplice, gustosa e perfetta sia come aperitivo che come secondo piatto. L’accoppiata porri e patate vi assicuro che è vincente!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
2 porri
3/4 patate di medie dimensioni
250gr di ricotta
2 uova
parmigiano reggiano a piacere
sale
pepe
olio evo

Come prima cosa pulite i porri, eliminate le estremità e tagliateli a rondelle sottili. In una padella rosolateli con un po’ di olio extra vergine di oliva. Aggiungete le patate che avrete precedentemente lavato, sbucciato e tagliato a cubetti piccoli ed aggiustate di sale.
Aggiungete un po’ di acqua calda, coprite e lasciate cuocere per 10/15 minuti (fin quando le patate non saranno morbide).

In una ciotola a parte le mie due assistenti hanno mescolato insieme la ricotta e le uova. Abbiamo poi aggiunto i porri, le patate, del parmigiano reggiano e un po’ di pepe.

Una volta amalgamati bene gli ingredienti versate il composto in una teglia foderata con la pasta sfoglia. Cuocete in forno ventilato a 180° per circa 40 minuti.

PH Sweet as a Candy
© 2017 Sweet as a Candy Tutti i diritti riservati

 

Come sempre buon appetito e fatemi sapere come vi è venuta 😉
Un bacione!

Ci sono 19 commenti

  1. Rosa
    24 gennaio 2017 alle 10:15

    Grazie Fede, a breve darò un aperitivo per accogliere ke nostre famiglie nella nostra casa e questa ci dovrà sicuramente essere! Una dimanda: posso farla dal pomeriggio per la sera?

    Rispondi
    1. Federica
      24 gennaio 2017 alle 10:51

      Ciao Rosa! Si assolutamente, anzi, se la fai la sera prima il giorno dopo è ancora più gustosa!

      Rispondi
  2. Alessia
    24 gennaio 2017 alle 10:28

    Che deliziosa..io adoro le torte salate, ne faccio tante diverse e mi salvano in diverse situazioni?

    Rispondi
    1. Federica
      24 gennaio 2017 alle 10:52

      E’ vero! Sono facili, veloci e ti risolvono tante situazioni 🙂

      Rispondi
  3. claudiag
    24 gennaio 2017 alle 10:31

    Sembra squisita..la proverò sicuramente ! claudiag

    Rispondi
  4. Stella
    24 gennaio 2017 alle 10:39

    Che belle queste assistenti ??

    Rispondi
  5. Sabina
    24 gennaio 2017 alle 11:44

    Ciao Federica,
    sei davvero brava!
    Vedo che utilizzi il tagliere di legno, come lo pulisci? Io non lo uso perchè mi da l’idea di non riuscire a igienizzarlo bene.
    Grazie, buona giornata!

    Rispondi
  6. letizia
    24 gennaio 2017 alle 12:00

    Ciao Fede che bello! che tu pubblichi i post di ricette sono i miei post preferiti Questi muffins salati rustici li preparo spesso il sabato o la domenica si può aggiungere diverse farciture a seconda dei gusti io di solito aggiungo delle zucchine nel impasto sono molto gustosi e facili da fare ecco la ricetta: 5 uova 400 g di farina
    200 ml di latte tiepido
    1 bustina di lievito secco
    50 g di parmigiano grattugiato
    50 g di gruyère grattugiato
    una confezione di pesto pronto senza aglio
    una bustina di pinoli
    80 g d’olio evo
    un cucchiaino di zucchero per rigenerare il lievito
    due pizzichi di sale e pepe
    Tritare i formaggi li aggiungiamo alle uova sbattute aggiungiamo l’olio e mischiamo gli ingredienti aggiungiamo la farina sale pepe in ultimo il latte tiepido in cui io ho sciolto il lievito, impasto 2 minuti in planetaria, o a mano poi aggiungiamo il pesto e continuo ad impastare per 3 minuti, poi distribuisco nei pirottini per muffin oppure nei monoporzione di alluminio se mi servono più grandi  e li dispongo sulla piastra del forno,  sulla superficie spolvero un po’ di parmigiano e qualche pinolo metto in forno caldo a 200°per 20 minuti.

    Rispondi
    1. Federica
      27 gennaio 2017 alle 8:14

      Ciao Letizia! Grazie della ricetta! Da fare sicuramente!

      Rispondi
      1. letizia
        27 gennaio 2017 alle 16:23

        Sono contenta di sapere che ti piace la mia ricetta dei muffins salati sono molto facili 😉 Grazie mille Fede!! 🙂 🙂 🙂

        Rispondi
  7. Cinzia
    24 gennaio 2017 alle 12:20

    Mmmm…Fede, mi lecco i baffi! Proverò di certo questa torta salata, anche se sono certa che il tocco magico sia merito delle tue meravigliose assistenti??…dovresti prestarcele?

    Rispondi
  8. Maria Chiara
    24 gennaio 2017 alle 14:33

    Ciao Fede,
    io la faccio anche zucchine e porri, che è un po’ più leggera e buonissima!
    Un abbraccio! 🙂

    Rispondi
  9. letizia
    24 gennaio 2017 alle 15:10

    La tua TORTA SALATA è buonissima Fede! 🙂 mi è venuta molto bene io ho usato l’ olio di semi di girasole al posto del olio d’ oliva perche non c’è l’ avevo aspetto una altra ricetta un bacione grande !

    Rispondi
  10. Roberta
    25 gennaio 2017 alle 16:26

    Fede ho appena infornato la torta salata da te consigliata! Grazie…mi hai risolto la cena!!!!

    Rispondi
  11. Vanessa
    25 gennaio 2017 alle 16:39

    Oddio!! Ma ogni volta che post una ricetta qquesta ragazza mette un altra nei commenti… Mahhhhh ?????

    Rispondi
    1. Federica
      27 gennaio 2017 alle 8:14

      E fa bene a farlo, si è qui per condividere 🙂

      Rispondi
  12. Chiara
    28 gennaio 2017 alle 14:37

    Ciao Fede,
    ho provato stamani a farla e devo dire che è venuta bene, anche se la prossima volta abbonderò con i porri 😉 . Dolcissime le tue aiutanti!
    Un bacio

    Rispondi
  13. Giulia
    6 febbraio 2017 alle 23:23

    Ciao Fede?! L’ho provata a fare questa sera, riuscita benissimo, e che buona?!! Alle volte con semplici ingredienti e in poco tempo si creano cose gustose e diverse dal solito! Complimenti alle tue assistenti ??

    Rispondi
  14. Barbara
    3 marzo 2017 alle 11:12

    Buone le torte salate!! Io le adoro, poi i porri come le cipolle, gli scalogni e la verza, diventano dolci e danno un gust pazzesco! Se ti fai un giro sul mio sito (sezione torte salate) ne trovi parecchie!
    http://www.sempliceveloce.it/category/ricette-torte-salate-2
    Un bacio ed in bocca al lupo per il nuovo progetto, sarà un successone!

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I dati obbligatori sono contrassegnati con *
Il tuo commento *