KIDS: ho messo alla prova le salviettine Pampers, per bimbi #pulitieprotetti ad ogni cambio (e non solo)

Federica Piccinini

Chi meglio di me, mamma di tre bimbi piccoli sa quanto siano importanti e fondamentali delle buone salviettine? Credo di essere una delle maggiori esperte in fatto di salviette umidificate e rotoli di carta assorbente!
Da quando 4 anni fa sono diventata mamma ne ho usate di tutti i tipi e di tutte le marche ma posso assicurarvi che non sono tutte uguali. Affatto.
Lo so, per le meno esperte, una salviettina è una salviettina. Errato! 🙂 🙂 🙂


Primo, solo le migliori salviettine aiutano noi mamme a prenderci cura della pelle delicatissima dei nostri bambini. Ci sono quelle che puliscono e basta, utili per fare il “lavoro sporco”, ma nulle per quel che riguarda la cura del sederino, che invece è molto importante. Sappiamo bene infatti che il contatto con pipì e pupù, a lungo andare, altera il pH della pelle dei più piccoli, favorendo arrossamenti e irritazioni. Per questo è bene scegliere una salvietta che aiuti a ripristinare in fretta il naturale equilibrio della pelle. Io mi sono accorta di questa differenza sostanziale utilizzando le salviettine Pampers Baby Fresh, che oltre ad avere un profumino delicatissimo, sono imbevute con una speciale lozione che si prende cura dell’epidermide (anche la più delicata!) ripristinando all’istante il suo pH naturale. E su questo sono le migliori, tanto che ho voluto testarle proprio sul sederino sensibilissimo di Ginevra, che ha sofferto spesso di arrossamenti e che invece con le salviette Baby Fresh e i pannolini Pampers Baby Dry ha risolto il suo problema.

Poi, le salviettine non sono imbevute tutte nello stesso modo. Alcune sono praticamente secche e non servono a niente, altre sono talmente imbevute che fanno la schiumina quando le utilizzi e lasciano residui saponosi sulla pelle. Anche su questo aspetto ho trovato le salviettine Pampers molto equilibrate, umide al punto giusto da pulire senza lasciare residui. Ho quindi smesso di provare altre marche e acquisto sempre Pampers, anche perché altre salviettine della concorrenza hanno un profumo non particolarmente gradevole e se sommate questo odore a quello della pupù santa del vostro pargolo vi lascio immaginare…

E infine: vogliamo parlare del packaging? Altro aspetto fondamentale da non sottovalutare perché può salvarvi in diverse occasioni.
Immaginatevi la scena: il vostro bimbo ha fatto una quantità disumana di pupù e non ne vuole sapere di starsene fermo e tranquillo sul fasciatoio per farsi cambiare. Non so voi, ma a me questa cosa capita spesso…
Bene, ora dovete essere veloci, precise ed efficienti.
Ma come fate ad esserlo se per aprire le salviettine serve un ingegnere e per tirarne fuori una ve ne escono 40??
C’è poco da ridere, in quelle situazioni scatta il panico “oddio sto sporcando tutto!!”.

PH Sweet as a Candy
© 2016 Sweet as a Candy Tutti i diritti riservati

Da quando uso le salviettine Pampers Baby Fresh non ho più questi spiacevoli inconvenienti. Merito del furbissimo packaging salva freschezza, che mantiene umide le salviette e vi consente di aprire il pacchetto anche con una sola mano. Le salviette escono una alla volta e non 40 tutte insieme e grazie al formato travel potete tenerle sempre in borsa.
Io le tengo praticamente ovunque. A casa, nel passeggino ed anche in borsetta. Sono sempre utili: per il cambio, per pulire le manine, la faccia, il nasino, Greta ci pulisce anche i mobili per dire… 🙂

Potete quindi ben capire che quando Pampers mi ha contattata per partecipare a questo progetto, io sia stata ben felice di prenderne parte e di realizzare due video nei quali ho messo davvero alla prova le salviettine Baby Fresh.
Vi va di vederli?

Nel primo ho testato con un kit da “piccolo chimico” la capacità di Pampers di ripristinare il pH…

Nel secondo, grazie al mio valido aiutante Gianmarco, ho rimosso uno sporco… baffoso (e appiccicoso 🙂 in una sola passata!

E voi? Fatemi sapere le vostre esperienze con le salviette umidificate… sono certa che avrete delle belle storie da raccontarmi 🙂

Post in collaborazione con Pampers

Ci sono 7 commenti

  1. letizia
    25 ottobre 2016 alle 11:59

    Ciao Fede 🙂 queste salviettine sono davvero ottime lo provate anche su di me anche se non sono mamma mi piace testare anche prodotti per bambini 😉 hai assolutamente ragione le salviettine pampers si prendono cura della pelle molto delicata e arrossabile sono ottime è un prodotto consigliabile 🙂 un bacio Fede

    Rispondi
  2. Miky
    25 ottobre 2016 alle 14:03

    Ma che bella iniziativa! Stupendi i videoooo!!!! ?? professionale e dolce come sempre!

    Rispondi
  3. Kailu
    25 ottobre 2016 alle 16:55

    Wow! Bel post e bei video ??
    Io non ho mai provato queste Salviettine ma a giudicare da come ne parli se li trovo ne prendo un pacco anch’io.
    Spero solo non contengano il phenoxyethanol.
    ?

    Rispondi
  4. ilaria
    25 ottobre 2016 alle 18:56

    Io purtroppo non ho mai potuto usarle su nessuno dei 2 miei bimbi (5 e 1 anno)..ho trovato molto meno aggressive ma altrettanto valide le salviette sempre della pampers ma le progressive.
    Addirittura con la più piccola non posso neanche usare i Pampers baby dry perché le fanno arrossare ancora di più il culetto..

    Rispondi
  5. Federica
    17 novembre 2016 alle 16:51

    Ciao Fede,
    Ne parli molto bene! Ma rispetto a quelle di Mustela? Si equivalgono ?

    Rispondi
    1. Federica
      20 novembre 2016 alle 16:20

      Ciao Fede!
      Sono ottime anche quelle di Mustela, sai che io amo il loro profumo. Però quelle sono più care.

      Rispondi
      1. Federica
        24 novembre 2016 alle 15:03

        Chiarissima! Io infatti le prendo solo in offerta! Proverò anche queste!

        Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I dati obbligatori sono contrassegnati con *
Il tuo commento *